MUTUAL UFO NETWORK ITALIA

MUFON ITALIA OBSERVATORIES

I "M.I.O."

I "M.I.O." (Mufon Italia Observatories) sono centraline di osservazione di porzioni del cielo muniti di telecamere per visione diurna e notturna e, in alcuni casi, di ricevitori audio e video sulle frequenze limitrofe a quella del famoso segnale WOW.

Il progetto è iniziato nell'agosto del 2017 e mira a installare almeno una centralina per regione nel medio termine.

I M.I.O. rappresentano un utile ausilio per gli appassionati e per quegli Enti ed organizzazioni che ne hanno fatto richiesta a fronte di particolari eventi di rilevanza investigativa.

Le immagini e i contenuti sono fruibili da tutti gli interessati scaricando una semplice applicazione e inserendo il codice identificativo della centralina e la password di accesso (ove prevista).

L'installazione dei M.I.O. è totalmente gratuita, non prevede alcun esborso economico da parte delle organizzazioni ospitanti ed è effettuata direttamente dal ViceDirettore del MUFON ITALIA, Costantino Carraro, e dai suoi collaboratori tecnici, tipicamente studenti di alcuni Istituti Tecnici italiani.

La fruibilità delle immagini e dei contenuti accessori sarà resa pubblica al termine della fase di sperimentazione.

IL "MIO-1" DI FASCIA IN LIGURIA (GE)

Non è stato facile dimostrare all'amico Guido Torrisi dell'Osservatorio Astronomico di Fascia, vicino a Torriglia in Liguria, che il MUFON è un'organizzazione seria che utilizza il metodo scientifico e che, per tale motivo, si differenzia da molte altre organizzazioni ufologiche italiane.

Ma dopo numerosi colloqui e confronti sul tema ci siamo concessi stima reciproca.

Da settembre 2017 abbiamo quindi stretto una collaborazione che ha portato all'installazione presso l'Osservatorio di una centralina di monitoraggio dotata di telecamera grandangolare puntata sulla porzione di cielo sovrastante Torriglia e di un ricevitore radio operante sulle frequenze in cui venne captato il famoso segnale WOW.

Inutile ricordare che il territorio di Torriglia è da decenni teatro di eventi presunti o reali di cui la comunità ufologica internazionale discute senza tregua.

L'installazione di questo "Big Eye" potrà forse immortalare o dare alcune risposte alle tante domande che i cittadini del luogo da anni si pongono...

Grazie a Guido e alla Direzione del Parco dell'Antola rappresentata dalla Presidente, Daniela Segale.

L'OSSERVATORIO DI FASCIA

Antola, l'osservatorio per il parco delle stelle

Osservatorio astronomico di Fascia

IL "MIO-2" DI CORIO IN PIEMONTE (TO)

Giugno 2018, il territorio di Corio si trova al centro di un evento del quale diventa attore suo malgrado.

Un intenso globo di luce seguito presumibilmente da velivoli militari si manifesta a decine di testimoni accompagnato da un rumore assordante e vibrazioni che fanno tremare i vetri delle abitazioni, per poi scomparire dietro il culmine delle montagne.

Le autorità militari aeronautiche danno diverse versioni dell'accaduto, anche contrastanti, dietro la sollecitazione di una interpellanza parlamentare e stimolati da alcune segnalazioni presentate alla locale stazione dei Carabinieri sui moduli predisposti ufficialmente dall'Aeronautica Militare.

Dopo un incontro a porte chiuse in Comune con i testimoni principali per evitare qualsiasi tipo di strumentalizzazione, il Sindaco di Corio, determinata a scoprire la verità sull'accaduto, accetta la proposta di installare una centralina M.I.O. sull'edificio del Comune, nella speranza che possa avere un impatto siginificativo, qualsiasi sia la verità dietro a questo evento.

Grazie al Sindaco, Susanna Costa Flora, per la lungimiranza dimostrata e l'interesse manifestato per l'argomento.

IL COMUNE DI CORIO

Corio paese nel Canavese

 

IL "MIO-3" DI CALTAGIRONE IN SICILIA (CT)

Ubicato presso l'Istituto Tecnico Cucuzza Euclide di Caltagirone in Sicilia, questo osservatorio di piccole dimensioni è stato realizzato per permettere agli studenti di avvicinarsi all'astronomia in modo facile ed immediato.

Totalmente automatizzato e gestibile da remoto si presta ad ospitare il progetto C.RI.C.E.T.O. (Centro di RIcerca Comunicazioni Extra Terrestri Osservabili) di Mufon Italia, organizzato dal Vice Direttore Nazionale, Costantino Carraro, in collaborazione con il Prof. Francesco Lo Faro, docente di elettrotecnica dell'Istituto, con il coinvolgimento di alcuni studenti che proseguiranno poi le attività di ricerca.

L'Osservatorio è stato dotato di una centralina di ricezione di onde radio con antenna direttiva ad alto guadagno collimata con il telescopio orientabile, in modo da ascoltare segnali radio provenienti dalla direzione in cui viene puntato il telescopio.

Un altro grande progetto scientifico di ricerca di Mufon Italia.

L'OSSERVATORIO DELL'IIS CUCUZZA EUCLIDE DI CALTAGIRONE

Inaugurazione Osservatorio Astronomico

 

ALCUNE VISTE DELLE TELECAMERE DELL'OSSERVATORIO